SEI IN > VIVERE GENOVA > CULTURA
comunicato stampa

“I mercoledì del MEI - CISEI”, visita ed esibizione dell’Accademia del Tango di Genova

4' di lettura
188

Proseguono gli appuntamenti de “I mercoledì del MEI - CISEI”, il ciclo di incontri dedicati alle migrazioni ospitati nella Sala CISEI del palazzo della Commenda di Pre’, sede del MEI – Museo Nazionale dell’Emigrazione Italiana.

Mercoledì 13 dicembre, ore 17.00 incontro-spettacolo speciale con Flor Labiano e Hernan Rodriguez, direttori e maestri dell’Accademia del Tango di Genova per approfondire il tema della danza come strumento di unione tra le diverse culture. Otto coppie di ballerini ci faranno entrare nel magico mondo del Tango, dove musica e danza creano un’esperienza unica.

In occasione del World Tango Day, celebrato l'11 dicembre in tutto il mondo, i direttori e maestri dell’Accademia del Tango di Genova, Flor Labiano ed Hernan Rodriguez, diretti da Buenos Aires – Argentina, saranno ospiti del MEI. Attraverso la storia, la danza e la musica, presenteranno il mondo Tanguero e guideranno tutti i presenti nel cuore del tango argentino, dimostrando quanto questo ballo sia stato e sia tutt’oggi un forte veicolo culturale tra Italia e Argentina, due paesi storicamente legati sia nei transiti migratori sia nella cultura musicale.

Per assistere allo spettacolo, con capienza massima di 30 posti, sarà possibile prenotare a partire dal giorno 8 dicembre, al seguente link: www.eventbrite.it/e/biglietti-il-mei-celebra-la-giornata-mondiale-del-tango-771381862917.

_______________________________________________________________________________

ACCADEMIA DEL TANGO DI GENOVA

L’Accademia del Tango di Genova è una scuola di Tango Argentino con maestri Argentini che, da più di 10 anni si dedica all’insegnamento e alla divulgazione della cultura Tanguera, danza, musica, storia e filosofia dell’abbraccio. L’Accademia ha creato una sua metodologia per insegnare a ballare in modo piacevole e divertente, partendo dal concetto che il tango non sia solo un sensuale ballo di coppia, ma anche un ballo sociale alla portata di tutti. Flor Labiano e Hernan Rodriguez, insegnanti e ballerini professionisti di tango argentino, dalla loro culla a Buenos Aires e dalla loro casa adottiva a Genova portano la storia, la tecnica e l'emozione del tango in tutti gli angoli del mondo.

Il nuovo MEI - Museo Nazionale dell'Emigrazione Italiana - nasce dall’accordo tra il Ministero della Cultura, la Regione Liguria e il Comune di Genova con la volontà di raccontare molteplici aspetti del fenomeno migratorio italiano dall’Unità d’Italia ad oggi. Il riallestimento multimediale è visitabile all'interno della Commenda di San Giovanni di Pré, ristrutturata per l’occasione, e vive in stretta relazione con il Mu.MA - Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni e il Galata Museo del Mare.

Da Genova milioni di italiani sono partiti diretti alle Americhe, all’Africa, all’Asia, all’Australia e all’Europa lasciando tutto per giocarsi un viaggio senza ritorno. Il MEI nasce per ricordare questi migranti, raccontare le storie e i motivi della partenza da punto di vista umano, storico, sociologico. Un museo innovativo e multimediale, dove i visitatori possono interagire con spazi e oggetti e vivere esperienze immersive grazie allo stato dell’arte della tecnologia. Vedere, ascoltare, imparare e mettersi alla prova, negli allestimenti scenografici di uno degli edifici medievali più antichi della città.

Il Centro Internazionale Studi Emigrazione italiana (CISEI) è stato costituito a Genova - porto di partenza delle grandi migrazioni transoceaniche - per conservare e valorizzare la memoria dell'emigrazione italiana, con il duplice obiettivo di creare un archivio documentale nazionale dell'emigrazione storica italiana e di stabilire contatti a livello nazionale ed internazionale con gli altri centri studi ed istituzioni museali che si occupano di migrazioni in Italia a livello regionale, in Europa e nel Mondo. Oggi CISEI collabora e ha rapporti con centri studi, istituzioni e musei italiani ed è membro di AEMI (The Association of European Migration Institutions). In sede internazionale ha attivato progetti di collaborazione con il CEMLA - Centro de Estudios Migratorios Latinoamericanos - (Argentina), il Memorial do Imigrante di São Paulo (Brasile) e Castle Garden - The Battery Conservancy (U.S.A.).

CISEI in questi anni ha costatato un interesse crescente verso il nostro Paese da parte del variegato mondo delle comunità̀ e delle realtà̀ italiane all'estero, motivato ad interagire con le nostre realtà̀ economiche e sociali. Non esistendo oggi uno strumento che risponda a questo fabbisogno di relazione e collaborazione, il CISEI ha realizzato una piattaforma on-line di networking, che si chiama CISEINET e che facilita l'incontro domanda-offerta tra le realtà all'estero e i nostri territori offrendo opportunità̀ di visibilità e ambienti collaborativi dove poter dar vita ad uno spirito di community. La piattaforma valorizza l'esperienza migratoria italiana, comprese le nuove mobilità, favorirà̀ gli scambi culturali, la promozione del Made in Italy e del turismo italiano (www.ciseinet.it).”

INFORMAZIONI UTILI E SERVIZI

Sede del MEI Museo Nazionale dell’Emigrazione Italiana: Commenda di San Giovanni in Prè Piazza della Commenda, 1, 16126 Genova GE
Sito web: www.museomei.it

E-mail: segreteria@museomei.it
Tel. Biglietteria 010/5574155 – Tel. Uffici 010/5576745

Orari di apertura MEI: da ottobre a maggio dal martedì al venerdì h.10.00 - 18.00, sabato e domenica h. 11.00 - 19.00

Prezzi:
Intero (da 18 a 64 anni) € 7,00
Ridotto € 5,00

Famiglia (2 interi + ridotto) € 16,00 Scuole € 5,00

Bimbi 0 – 6 anni gratuito





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2023 alle 17:35 sul giornale del 07 dicembre 2023 - 188 letture






qrcode