SEI IN > VIVERE GENOVA > SPORT
comunicato stampa

Genova Capitale Europea dello Sport 2024 ospiterà il Campionato Nazionale di Subbuteo Tradizionale

6' di lettura
34

Un anno di eventi nazionali e internazionali, di progetti per donne e uomini di ogni età e abilità con attenzione al rinnovo dell’impiantistica e alla promozione dello Sport a 360 gradi come opportunità di miglioramento della qualità della vita dei cittadini. Genova alza il sipario su molte delle iniziative in programma nel 2024, anno in cui sarà Capitale Europea dello Sport.

Tra queste, come ufficializzato nel corso della conferenza stampa tenutasi presso la meravigliosa cornice di Palazzo Tursi, ci sarà anche il Campionato Nazionale a squadre di Subbuteo Tradizionale organizzato dalla Federazione Italiana Sportiva Calcio da Tavolo (FISCT) in collaborazione con il Settore Nazionale Subbuteo dell’Organizzazione per l’Educazione allo Sport (OPES, Ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI).

«Genova 2024 non è solo un onore, ma una responsabilità: abbiamo lavorato sulle nostre realtà sportive, riqualificato impianti storici organizzato eventi che potessero coinvolgere turisti ma anche riavvicinare ogni genovese allo sport – dichiara il sindaco di Genova Marco Bucci – Genova diventerà una piattaforma per eventi sportivi straordinari, che attireranno l'attenzione di tutto il mondo. Una condivisione di storia e valori che si potrà celebrare in un anno ricco di eventi vincenti, opportunità di sviluppo e crescita sociale ed economica. Grazie a tutti coloro che hanno contribuito a questo successo straordinario che sarà rivoluzionario per la nostra storia sportiva».

«Siamo pronti per iniziare la straordinaria avventura di Genova 2024 Capitale europea dello Sport, con cui la nostra città salirà sul grande palcoscenico sportivo internazionale – dichiara l’assessore comunale allo Sport e Turismo Alessandra Bianchi – Abbiamo preparato un ricchissimo cartellone di grandi eventi, manifestazioni ed attività di sport per tutti che diffonderanno, a 360 gradi, la cultura dello sport e suoi fondamentali valori di accessibilità, integrazione, inclusione sociale, salute e benessere della persona, per il miglioramento della qualità di vita di tutti. Ma Genova 2024 sarà anche una straordinaria vetrina internazionale per valorizzare e promuovere ulteriormente le bellezze, le eccellenze ed il patrimonio storico e culturale della nostra città».

«Genova è pronta a ospitare centinaia di eventi e migliaia di atleti confermandosi una delle città più vivaci d’Europa e del mondo – commenta l’assessore allo Sport della Regione Liguria Simona Ferro – Non solo: Genova e la Liguria, che sarà anche Regione Europea dello Sport 2025, hanno un obiettivo comune: tutti devono avere la possibilità di fare sport all’aria aperta o in strutture e impianti adeguati: non solo atleti professionisti ma anche turisti e cittadini, con particolare riguardo agli studenti, anche all’interno degli stessi edifici scolastici, alle persone fragili e agli anziani».

«Desidero plaudire a Genova 2024 – aggiunge il presidente di ACES Europe Gian Francesco Lupattelli – sia per le grandi manifestazioni programmate sia, anzi soprattutto, per la forte attenzione che Genova 2024 sta dimostrando sulle politiche innovative capaci di coniugare insieme sport, salute, inclusione, cultura e territorio».

IL CAMPIONATO NAZIONALE A SQUADRE DI SUBBUTEO TRADIZIONALE

«Siamo onorati che Genova abbia deciso di annoverare, tra i tanti eventi di ampio respiro nazionale ed internazionale che caratterizzeranno il 2024 nel capoluogo ligure, anche il nostro Campionato Nazionale a squadre di Subbuteo Tradizionale. – ha inteso dichiarare il presidente della FISCT Pietro Ielapi - Il legame storico tra il Subbuteo e questa città ha radici profonde e ben radicate, in quanto il celebre gioco a punta di dito iniziò la sua diffusione in tutta Italia, nel 1971, partendo proprio dalla città della Lanterna. La ricorrenza di Genova Capitale Europea dello Sport per l'anno 2024 è l’occasione propizia per riportare, dunque, questo territorio al ruolo di centro nevralgico di questa disciplina sportiva».

Disputato per la prima volta nella stagione 2016, il Campionato Nazionale a squadre di Subbuteo Tradizionale è stato fortemente voluto dalla FISCT con l’intento di dare una dimensione organizzata ai tanti appassionati, in Italia, di quello che viene considerato come il gioco tradizionale di questo sport, derivante dai circuiti che prendono spunto dai materiali del Subbuteo originali (cioè quelli utilizzati fino alla proprietà inglese della Waddington Games LTD Company, cioè fino al 1996). Il primo campionato venne giocato in quel di Livorno, che ospitò anche l’edizione successiva, e venne vinto, in entrambi i casi, dall’ACS Perugia. Nel 2018 la competizione venne giocata a Roma, per poi essere disputata, dal 2019, a San Benedetto del Tronto. L’ultima edizione, nel 2023, infine, si è disputata a Pisa. L’albo d’oro della competizione vede, attualmente, la doppia affermazione del Perugia ed uno scudetto a testa per i Black and Blue Pisa, per i Bologna Tigers, per la Salernitana e per le Fiamme Azzurre Roma, campioni in carica.

All’organizzazione dell’evento in quel di Genova collaboreranno i due club di Subbuteo cittadini: SC Ligures e US Valponte 1986, entrambi partecipanti alla Serie A in questa specifica disciplina.

GENOVA CAPITALE EUROPEA DELLO SPORT

Il Comune di Genova promuove uno sport sociale fondato su valori quali integrità, solidarietà e inclusione. Lo sport è uno strumento prezioso per raggiungere obiettivi di sviluppo sostenibile, come sancito dall’Agenda ONU 2030. Genova 2024 si baserà su un Codice Etico che invita le Associazioni sportive a praticare fair play, rispetto dei diritti umani e benessere degli atleti.

Sul sito www.genovasport2024.it sono già oggi visibili molti eventi che caratterizzeranno questo anno speciale. Nuove manifestazioni di alto livello che si affiancheranno al tradizionale calendario che è espressione del movimento sportivo del territorio. Il programma sarà molto fitto e altri eventi si aggiungeranno presto al calendario ufficiale.

In primo piano anche la cultura dello sport con due prestigiose rassegne. La prima, organizzata dal Coni Liguria con il sostegno del Comune di Genova, aprirà di fatto il calendario di Genova 2024. Si intitola “Il Tempo e lo Sport” e sarà allestita dal 13 gennaio all’11 febbraio a Palazzo Ducale. A marzo, poi, Palazzo Tursi ospiterà la mostra “E-Mozioni di Sport” a cura del fotografo-artista Massimo Lovati.

Il riconoscimento di “Genova 2024 Capitale Europea dello Sport” ha determinato, fin dall’assegnazione del titolo nel 2019, una spinta propulsiva all'efficientamento, valorizzazione ed implementazione degli impianti sportivi ed alla realizzazione di nuove aree e strutture sportive.

Due sono i progetti rivolti alle Scuole primarie genovesi, nell’ambito dell’Accordo Quadro siglato tra Comune di Genova, Ufficio Scolastico Regionale, Università di Genova, Coni Liguria, Cip Liguria e Sport e Salute Spa per promuovere sempre di più la l’attività motorio sportiva tra i più giovani.

Dopo l’esperienza vissuta al fianco di “The Ocean Race”, il Comune di Genova ha elaborato e approvato le Linee guida per eventi sostenibili che ambiscono alla Certificazione di Evento Sostenibile a Norma ISO 20121:2013. L’obiettivo è quello di aiutare la transizione green di tutte le parti interessate facendo squadra anche con gli organizzatori degli eventi sportivi di Genova 2024. Ad oggi le grandi città che hanno già adottato linee guida per eventi sostenibili sono solo Milano e Torino. Un altro passo avanti, quindi, per una “Genova sostenibile” e sempre più attrattiva per eventi che lascino un ricordo indelebile e la voglia di tornare nel capoluogo ligure.

Oltre al sito www.genovasport2024.it, Genova 2024 Capitale Europea dello Sport racconterà i suoi eventi, progetti, attività sui canali social creati su Facebook, Instagram, Tik Tok e Linkedin. Hashtag #GenovaSport2024.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-12-2023 alle 11:24 sul giornale del 21 dicembre 2023 - 34 letture






qrcode